Mark Shimada

Biscotti di Natale salutari?

Durante il mio primo Natale in Europa, molti anni fa, ho visitato la Repubblica Ceca. È stata un’esperienza magica fatta di tradizioni, castelli, neve e biscotti, in particolare i tradizionali biscotti di Natale cechi (che non hanno niente a che fare con quelli americani), la cui raffinatezza li rende più facili da mangiare di quanto non si immagini. Scopri di più sui biscotti di Natale cechi in un altro articolo del nostro blog.

Non vedendo l’ora di assaggiare quei biscotti e volendo godermi un esperimento di cucina con dei nuovi dolci natalizi, mi sono chiesto: ci sono dei biscotti di Natale salutari?

Durante il mio primo Natale in Europa, molti anni fa, ho visitato la Repubblica Ceca. È stata un’esperienza magica fatta di tradizioni, castelli, neve e biscotti, in particolare i tradizionali biscotti di Natale cechi (che non hanno niente a che fare con quelli americani), la cui raffinatezza li rende più facili da mangiare di quanto non si immagini. Scopri di più sui biscotti di Natale cechi in un altro articolo del nostro blog.

Non vedendo l’ora di assaggiare quei biscotti e volendo godermi un esperimento di cucina con dei nuovi dolci natalizi, mi sono chiesto: ci sono dei biscotti di Natale salutari?

Ovviamente, ci sono ricette salutari che sostituiscono ingredienti come il burro con olio d’oliva o di cocco, e lo zucchero con miele, sciroppo d’acero, nettare d’agave, zucchero di cocco, datteri o purea di banana. Ma cucinare con dei sostitutivi è tutto un gioco di equilibri tra salute, sapore e consistenza.

Non volendo scendere a troppi compromessi coi biscotti di Natale, ho stilato una lista di alcune ricette in ordine dalla più pesante alla più leggera, in termini di burro e zucchero:

1. Biscotti a mezzaluna: Anche se hanno più burro, solitamente hanno meno zucchero.

2. Biscotti Linzer: Contenuto moderato di zucchero e burro.

3. Cuccidati: Moderatamente zuccherati, ma più salutari grazie a frutta e noci.

4. Madeleines: Alto contenuto di burro, zuccheri moderati.

5. Biscotti al pan di zenzero: Zuccheri (melassa inclusa) e burro moderati.

6. Panforte: Molti zuccheri, poco burro.

7. Biscotti fiorentini: Molti zuccheri, meno burro di altri.

8. Biscotti di pasta di zucchero: Alto contenuto di zuccheri e burro, specialmente se consideriamo anche la glassa.

Tra tutti i biscotti di questa lista, ho scelto di preparare i cuccidati, tradizionali biscotti di Natale italiani, in particolare siciliani. Anche se non sono in cima alla classifica, sono più salutari perché sono fatti con fichi e noci, e perché credo che sia più facile stare attenti alla salute mangiandoli con moderazione (ovvero non più di due) e facendoli più piccoli.

Come negli articoli precedenti, qui di seguito trovate le espressioni culinarie che troverete più spesso nella ricetta, estratte personalmente così che potrete studiarvele mentre versate gli ingredienti e seguite le istruzioni passo passo, accompagnati da un  video col quale esercitarvi ad ascoltare.

Consiglio di studiare le foto di Marcellina Cucina per scoprire la ricetta che ho seguito per realizzare questa guida.

Espressioni

spread out only the hazelnuts = spargere solo le nocciole

spread out almonds and walnuts = spargere le mandorle e le noci

toast the hazelnuts = tostare le nocciole

skins are starting to split = le pellicine iniziano a separarsi

remove the tray from the oven = togliere la teglia dal forno

rub the skins with a towel = grattare via le pellicine con un panno

pat dry with paper towels = tamponare con della carta da cucina

snip off the hard stems = staccare i piccioli

cut in half = tagliare a metà

process hazelnuts, almonds and walnuts in a food processor = passare nocciole, mandorle e noci in un frullatore

pulse the mixture to be chopped up = fullare ulteriormente il composto da tagliare

add figs, raisins, zests, marmalade, honey, Marsala wine and cinnamon to the food processor = aggiungere fichi, uvetta, scorza, marmellata, miele, Marsala e cannella nel frullatore.

pulse until the mixture has a thick consistency = frullare ulteriormente fino a ottenere un composto di una consistenza densa put in a bowl = versare in una ciotola

wrap in plastic = avvolgere nella plastica

refrigerate overnight or up to 3 days = raffreddare in frigo per un tempo compreso tra una notte e 3 giorni

beat butter with a hand or an electric mixer = sbattere il burro con una frusta a mano o elettrica

continue beating until fluffy and creamy = continuare a sbattere fino a ottenere una consistenza leggera e cremosa

separate one egg yolk and the egg white = separare un tuorlo dal suo albume

put the egg white in the refrigerator = mettere l’albume in frigorifero

beat in one egg and the ego yolk individually = aggiungere separatamente un uovo e un tuorlo.

sift in the flour, baking powder and salt = setacciare e aggiungere farina, bicarbonato e sale

mix until just combined = mescolare fino ad ottenere un composto uniforme

divide the dough into four disks = separare l’impasto in quattro dischi

wrap each disc in plastic wrap = avvolgere ogni disco nella plastica

 refrigerate overnight = raffreddare per una notte

get the egg white out of the refrigerator = prendere l’albume dal frigorifero

whisk the egg white and the lemon juice = unire l’albume e il succo di limone

add the powdered sugar = aggiungere lo zucchero a velo

decorate with colored sprinkles on top = decorare con zuccherini colorati

Ho dimezzato questa ricetta e ho ottenuto circa 30 biscotti. Da notare che sia il ripieno che l’impasto devono riposare in frigo per almeno una notte.

Filling Ingredients

½ cup (65 grams) hazelnuts

1 cup (145 grams) almonds

1 cup (90 grams) walnuts

14 oz (375 grams) dried figs

1 cup (150 grams) dark raisins

finely grated zest of 1 orange

finely grated zest of 1 lemon

⅓ cup (100 grams) marmalade

¼ cup honey

⅓ cup Marsala wine sweet

1 ½ teaspoon ground cinnamon

To make the filling

  • Preheat the oven to 350ºF (180ºC).

  • Spread out only the hazelnuts onto a baking tray.

  • Toast the hazelnuts for 10 minutes until the skins are starting to split.

  • Remove the tray from the oven and rub the skins with a towel to remove the skins.

  • Spread out almonds and walnuts on another baking sheet.

  • Toast those nuts for 10 minutes.

  • Figs need to be soft. If they seem dry, put in a saucepan, and cover with boiling water. Check after 5 minutes if they are softer. When ready, remove and pat dry with paper towels.

  • Snip off the hard stems and cut in half.

  • Process hazelnuts, almonds and walnuts in a food processor. Pulse the mixture to be chopped up.

  • Add figs, raisins, zests, marmalade, honey, Marsala wine and cinnamon to the food processor. Pulse until the mixture has a thick consistency.

  • Put in a bowl or wrap in plastic and refrigerate overnight or up to 3 days.

Dough Ingredients

1¼ cups (10oz / 2½ sticks / 285 grams) unsalted butter

⅔ cup (145 grams) superfine white sugar

2 eggs

1 egg yolk white reserved for the glaze

3 ½ cups (440 grams) all purpose plain flour

1 teaspoon baking powder

½ teaspoon salt

To make the dough

  1. Beat butter with a hand or an electric mixer until soft. Gradually add sugar, and continue beating until fluffy and creamy.

  2. Separate one egg yolk and the egg white. Put the egg white in the refrigerator for the icing.

  3. With the mixer, beat in one egg and the ego yolk individually until mixed well..

  4. Sift in the flour, baking powder and salt. Mix until just combined with a spatula.

  5. Divide the dough into four disks.

  6. Wrap each disc in plastic wrap and refrigerate overnight or up to 3 days.

To bake the dough

  1. Preheat the oven to 350ºF (180°C).

  2. Line two baking trays with non-stick paper or a silicone baking mat.

  3. Using one disc, roll out the dough into a 12in x 7in (30cm x 17cm) rectangle.

  4. Trim the edges and cut in half lengthwise.

  5. Divide the filling into 8 portions. With moistened hands, take one portion and roll it into a log 12in (30cm) long.

  6. Place the log filling on a strip of dough.

  7. Fold the dough over to cover the mixture, then roll up to form a log.

  8. Repeat with remaining dough and fillings.

  9. Put flour on a knife and cut each log into 6  pieces.

  10. Cut two slits on the top of each cookie.

  11. Shape the cookie to expose the slits.

  12. Place on prepared trays.

  13. Bake for 25-30 minutes or until golden brown.

  14. Transfer to a wire rack to cool.

Icing Ingredients

1 large egg white

1 teaspoon fresh lemon juice

2 cups powdered sugar sieved to remove lumps

To make the icing

  1. Get the egg white out of the refrigerator.

  2. Whisk the egg white and the lemon juice in a medium bowl until frothy.

  3. Add the powdered sugar until combined. The glaze should have a thick consistency. Add more powdered sugar to make it thicker.

  4. Immediately drizzle the cuccidati with the glaze.

  5. Optional: Decorate with colored sprinkles on top.

Le gioie di cucinare e imparare le lingue

Proseguendo il vostro viaggio nel mondo della cucina natalizia, permettetemi di ricordarvi che non si tratta solo di mescolare insieme degli ingredienti: è un’opportunità di immergersi nella lingua che state imparando e nella sua cultura.

Da soli o in compagnia, esercitate sempre le vostre espressioni da cucina, ripetendo le istruzioni per consolidare il vostro apprendimento. Se avrete amici a disposizione, non solo vi divertirete di più, ma potrete fare più esercizio in tutta rilassatezza. Questo approccio pratico migliorerà le vostre doti culinarie e arricchirà anche il vostro capitale linguistico.

Dopo aver cucinato, condividete le vostre storie e le vostre deliziose creazioni con altri amici: parlare di quello che abbiamo vissuto aiuta a imprimere in memoria il vocabolario e le espressioni, rendendole in modo naturale una parte del nostro repertorio linguistico.

In pieno spirito natalizio, condividete, imparate e divertitevi in compagnia delle persone a cui volete bene. E adesso, immergetevi nella stagione delle feste con una frusta in una mano e un dizionario nell’altra, assaporando ogni momento di questa appetitosa avventura didattica. Buon apprendimento culinario e linguistico!


Potrebbe piacerti anche

Che tempo fa?
Le ragioni per cui le conversazioni iniziano e a volte procedono per tempi lunghi parlando del tempo meteorologico in Gran Bretagna sono molteplici.Ragioni culturali, di attitudine ad un certo tipo di conversazione, di convenienza, sono sicuramente tra questi. Ma piu generalmente la variabilità e la diffcoltà nel fare previsioni, giocano un ruolo molto importante dato che influenzano non solo l'organizzazione della vita quotidiana e sociale, ma la capacità ad adattarsi di tutti i coinvolti.
Lingua e Cultura Inglese
Per saperne di più
Attenti al senso di marcia
Quando ci si ritrova a contatto con una nuova cultura può accadere che anche nelle piccole cose della vita quotidiana si verifichino sorprese e a volte 'scontri', come ti racconterò in questo articolo.
Lingua e Cultura Inglese
Per saperne di più