Mark Shimada

Che tempo fa?

di Mara Girone


Quando leggevo che gli inglesi iniziano una conversazione sempre parlando del tempo meteorologico, ho sempre creduto che fosse boring (noiso). Oggi è quello che anche io faccio. Ma perché? È vero che in alcuni casi si tratta di rompere il ghiaccio. E quale modo più semplice per farlo che parlare di qualcosa che tutti vedono e sperimentano?

Ma la ragione di questa quasi ossessione nelle conversazioni di ogni tipo e livello e in qualunque parte del giorno, viene dal fatto che è vero che si potrebbe parlarne per ore. Ebbene si. Il tempo meteorologico in Gran Bretagna non solo può considerevolmente variare nello spazio (piove qui e a 2 chilometri da qui c’ è il sole), ma enormemente nel tempo (stamattina c’ erano 19 gradi e un cielo plumbeo, poche ore dopo, 27 gradi ed il sole shining - splendente).

Nella lingua inglese ci sono centinaia di parole ed espressioni per descrivere il tempo.

Gli inglesi sono spesso stereotipati per parlare del tempo, e questo stereotipo ha radici nella realtà. Tuttavia, ci sono diverse ragioni per cui gli inglesi sembrano essere così interessati al tempo.

Il clima britannico è noto per essere molto variabile e imprevedibile. Le condizioni meteorologiche possono cambiare rapidamente, passando da una giornata soleggiata a una piovosa in pochi istanti. Pianificare le attività quotidiane può diventare molto laborioso pur accettando che sia necessaria un’ alta dose di flessibilità.

Il tempo è un argomento neutrale e sicuro per le conversazioni. È un argomento che può essere discusso in modo informale senza suscitare controversie o tensioni. Quindi, è un ottimo argomento di conversazione per rompere il ghiaccio o per mantenere una conversazione leggera. Lo stereotipo dell’ inglese poco incline alle conversazioni che coinvolgono la sfera personale, rendono il tempo un ottimo argomento per evitare una intimità non necessaria.

Nel Regno Unito, le conversazioni iniziano spesso con un commento sul tempo. Questo serve come icebreaker (per rompere il ghiaccio) o come modo per avviare una conversazione quando si incontra qualcuno per la prima volta o si vuole rompere il silenzio in una situazione sociale. E dato che c’ è sempre tanto da dire e raccontare, diventa spesso anche l’unico argomento di conversazione per estesi periodi di tempo.

La cultura britannica ha una lunga tradizione di osservazione del tempo. I britannici sono noti per la loro passione per il giardinaggio, le attività all'aperto e le escursioni, che possono essere influenzate dalle condizioni meteorologiche. Inoltre, il clima britannico ha avuto un impatto significativo sulla cultura e sulla letteratura del paese, il che ha contribuito a mantenere viva l'attenzione sul tempo.

È sorprendente la capacità di adattamento che bisogna avere quando si vive qui. Non solo bisogna vestirsi ‘a cipolla’, con strati differenti da poter eliminare, aggiungere e combinare, ma bisogna impavidamente affrontare qualunque cambiamento. Ricordo ancora il mio shock nel vedere persone fare jogging (corsa lenta), andare in bicicletta, camminare semplicemente, sotto la pioggia. Per me che vengo da una cultura in cui andiamo a correre solo se c’è bel tempo, con una temperatura intorno ai 25 gradi, l’idea di correre con freddo e pioggia mi faceva venire i brividi. Ma poi quando ci si ritrova a fare i conti con la realtà, ci si rende conto che sarebbe impossibile fare jogging piu di quattro volte l’anno se si volesse avere il tempo ideale qui in UK. 

E cosa accade se appare un raggio di sole? Improvvisamente le strade, ma soprattutto I parchi si popolano all’inverosimile e non mancheranno di spuntare qui e lì le famose sedie a sdraio su cui godersi il tepore e la luce, anche se solo per poche ore.

Devo ammettere che per me non è stato facile adattarmi dato che nella mia città d’origine nel sud Italia piove poco e quasi mai fa freddissimo. Ma in compenso quando in estate passo dai 36 gradi con il 90% di umidità della bella Italia ai 27 gradi di Londra, mi sembra finalmente di ricominciare a respirare e a godermi la vita.


Potrebbe piacerti anche

Fare pratica con le lingue cucinando dolci di Natale
Leggi il nostro blog per scoprire la gioia di prepare dei dolci di Natale così come di imparare una nuova lingua! Tuffati nelle nostre ricette provenienti da tutto il mondo. Accresci il tuo vocabolario e la tua comprensione mentre mescoli ingredienti e fraseologismi in un delizioso viaggio didattico-culinario.
Lingua e Cultura Inglese
Per saperne di più
Chi sono e di cosa ti parlerò
Mio caro lettore, sono Mara, italiana emigrante. Prima di raccontarti storie, aneddoti, novita e curiosità della mia vita londinese, vorrei raccontarti molto brevemente di me e del mio arrivo in questo paese grande, caotico, meraviglioso e catastrofico allo stesso tempo.  Quando sono arrivata a Londra diversi anni fa per restarci solo sei mesi, con l’intenzione di migliorare il mio inglese ed utilizzare la mia laurea in lingue, non sapevo ancora che quella decisione sarebbe stata l’inizio di tante avventure in giro per il mondo.
Lingua e Cultura Inglese
Per saperne di più